Il gruppo musicale "Korasora" partecipa allo spettacolo "viva la vida" a Sanremo 6 febbraio 2018

I ragazzi di KORASORA, selezionati dalla regista Virginia Barrett, tra i beneficiari ospitati nel Centro di Accoglienza di Integra Onlus, a Sora, parteciperanno ad uno spettacolo, nel quadro degli eventi, a latere del prossimo Festival di Sanremo : "Viva La Vida ". Il gruppo, già sperimentato in varie esibizioni, è stato ospite, tra i più applauditi, anche al Primo Festival Interculturale, nella "Giornata Mondiale dedicata alla Cultura dei Popoli", svoltasi recentemente a Roma, il 13 e 14 Gennaio 2018, presso l'Auditorium Massimo. In quell'occasione è stato anche proiettato il docufilm: "A Me Resta La Speranza" del 2014 scritto e diretto dalla Regista Virginia Barrett, con Maria Sedoc e Michele Celeste sul tema degli sbarchi clandestini. Subito dopo il dibattito si è esibito il gruppo KORASORA, con la splendida voce solista di Giusy Pischedda richiamando il dramma, ma anche le speranze dei migranti, strappati dalla morte nel Mar Mediterraneo.

La presenza dei KORASORA a Sanremo si inserisce nelle iniziative predisposte, anche quest'anno, a latere del Festival della Canzone Italiana, con una lodevole iniziativa culturale e sociale, hanno sottolineato Klodiana Cuka, Presidente di Integra Onlus e Virginia Barrett la sua Regista, come progetti artistici realizzati da categorie sociali fragili, come i migranti. Tutti eventi, come quello predisposto da Integra Onlus, senza scopo di lucro, che hanno come unico obiettivo di dare visibilità alle sue "Buone Prassi" formative, raccontando sì i drammi, ma anche le speranze di vita diverse, con il talento per la cultura, l'arte e lo spettacolo dei suoi ragazzi rifugiati.

Un impegno di responsabilità sociale, come testimonianza di un autentico servizio pubblico, anche a favore dell'accoglienza e dell'integrazione più avanzata, coniugata al meglio con il nostro modello Vigile, Virtuoso e Responsabile, in grado di rappresentare la stessa Mission  di Integra Onlus:

Unire Senza Fondere

Distinguere senza Dividere

Rimanendo Uniti nella Diversità

Uno sguardo oltre la siepe di ... Casa nostra, per confrontarsi con etnie, paesi e religioni diversi, alla base di un autentico spirito cristiano di fratellanza e dialogo aperto, costruendo come afferma il Santo Padre ponti e non muri culturali, tra i diversi continenti, come una pagina di Storia esemplare della nostra  civiltà europea.

Condividi:





Linea AmicaclicklavoroParlamento della legalitàAICCREMovimento Cristiano LavoratoriRotary International



Cookies Policy