Progetto "servizi finanziari per le comunità albanesi immigrate in Puglia: individuazione e soluzioni". Nell'ambito del progetto Interreg/cards IIIA Italia-Albania

La diffusione dei risultati del progetto 'Handled with care'. Il trasferimento di denaro brevi manu tra le due sponde dell'Adriatico si conferma la pratica più utilizzata.

L'indagine sul campo condotta da SGI Management sull'utilizzo dei diversi canali e sulle modalità adottate per i trasferimenti monetari da parte dei cittadini albanesi "conferma che le pratiche più diffuse restano quelle informali, con il denaro che viene affidato ad amici e parenti e consegnato brevi manu ai destinatari o recapitato direttamente dagli interessati quando fanno ritorno in patria", ha dichiarato Antonio Russo di S.G.I. Management. "Una situazione che attesta come ci sia ancora molto da fare in termini di educazione finanziaria a sostegno dello sviluppo dell'economia albanese, per andare al di là di un mero aumento delle entrate del paese attraverso il flusso delle rimesse".

Si è aperto con queste premesse il ciclo di eventi dedicati al progetto Interreg/Cards III A
Italia-Albania Handled with care. Si è trattato di un appuntamento aperto ad un pubblico più vasto rispetto ai precedenti incontri, durante il quale i partner Interreg hanno dialogato con gli attori operanti sul territorio, molti dei quali hanno contribuito attivamente allo sviluppo del progetto, e presenteranno loro i risultati raccolti in questi mesi di ricerche.

L'apertura dei lavori è stata affidata all'Assessore al Mediterraneo Silvia Godelli, la cui presenza dimostra ancora una volta il grande impegno della Regione Puglia per tutte le iniziative rivolte alla popolazione immigrata, a sostegno di una reale crescita economica dei territori da cui si registra il maggior numero di partenze per l'Unione Europea. A seguire l'intervento di Aldo Moauro, direttore di Microfinanza e lead partner di progetto, che ha presentato i risultati della ricerca desk di Analisi di esperienze sulla gestione delle rimesse e individuazione di best practices, focalizzandosi sulle prassi più diffuse in area balcanica e sui dati finanziari e microfinanziari relativi all'Albania.

Banca Popolare Pugliese, che ha elaborato  una serie di soluzioni coerente con quanto emerso e proposto dagli analisti di Microfinanza e di SGI, ha illustrato la propria esperienza nello sviluppo di prodotti bancari rivolti ai cittadini stranieri, confermando il proprio impegno nell'attività di formazione ed educazione finanziaria a favore delle comunità immigrate in Puglia. Le esperienze acquisite, unite ai risultati delle ricerche svolte dagli altri partner ed alla collaborazione con Bis Banca, l'istituto di credito che opera sul versante albanese, hanno contribuito alla concreta realizzazione di un pacchetto di prodotti finanziari integrati dedicato agli immigrati.

Il terzo settore è stato rappresentato da Klodiana Çuka, presidente di Integra Onlus, ente associato di Handled with care. L'evento ha visto, inoltre, la partecipazione di Nicoletta Giordano dell'International Organization for Migration e si è concluso con il contributo di Bernardo Notarangelo, Autorità di gestione Interreg Italia-Albania. Ha moderato l'incontro il giornalista del TGR Puglia e di TG Levante Vito Giannulo.

Condividi:





Linea AmicaclicklavoroParlamento della legalitàAICCREMovimento Cristiano LavoratoriRotary International



Cookies Policy