›  
›  

Accordo di integrazione per gli immigrati, l'iscrizione al SSN vale 4 crediti

E' in vigore dal 10 marzo l'accordo fra lo Stato italiano ed il cittadino straniero che prevede un percorso di integrazione basato sul principio dei crediti.

È rivolto agli stranieri di età superiore ai sedici anni che entrano in Italia per la prima volta e si stipula presso lo sportello unico per l'immigrazione della Prefettura o presso la Questura contestualmente alla richiesta di un permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno.

L'accordo prevede che entro due anni il cittadino straniero raggiunga la quota di almeno 30 crediti per poter rimanere sul territorio italiano.

All'atto della sottoscrizione dell'accordo sono assegnati sedici crediti che potranno essere incrementati mediante l'acquisizione di determinate conoscenze (lingua italiana, cultura civica e vita civile in Italia) e lo svolgimento di determinate attività (percorsi di istruzione e formazione professionale, titoli di studio, iscrizione al servizio sanitario nazionale, stipula di un contratto di locazione o di acquisto di una abitazione.).

L'iscrizione al SSN consente la scelta del medico di base iscritto nei registri ASL con conseguente attribuzione di 4 crediti riconoscibili ai fini dell'Accordo di integrazione.

Consulta:

Condividi:





Linea AmicaclicklavoroParlamento della legalitàAICCREMovimento Cristiano LavoratoriRotary International



Cookies Policy