Integra Onlus aderisce a La rotta dei Fenici.

La rotta dei Fenici

Dal mese di novembre, Integra Onlus ha aderito all’Itinerario Culturale “La rotta dei Fenici” a cui aderiscono le organizzazioni di carattere nazionale o sovranazionale rappresentative di reti di soggetti pubblici territoriali, di soggetti privati, Camere di Commercio, altre entità che riuniscano istanze territoriali che operano per la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale facente riferimento al Mediterraneo ed alle antiche civiltà, ai siti sorti ad opera loro, o aventi rapporti storico-culturali con la civiltà fenicio-punica e con altre civiltà mediterranee. Di conseguenza, tramite la certificazione del Consiglio d’Europa, la Confederazione Rotta dei Fenici detiene l’esclusiva a livello internazionale sulle tematiche dell’Itinerario.

Oggi la Rotta dei Fenici conta 104 soci e il numero ufficiale dei Paesi coinvolti sale a 11 con l’ingresso dell’Albania. Un boom di richieste di adesione a dimostrazione che gli Itinerari Culturali sono considerati soluzioni vincenti per il turismo del futuro.

La Confederazione Internazionale della Rotta dei Fenici si propone di promuovere e assistere le attività delle reti nazionali e trasversali che ne fanno parte al fine di perseguire l’obiettivo di migliorare la conoscenza e la diffusione della memoria, della storia e del patrimonio europeo legato al Mediterraneo, alle antiche civiltà ed al dialogo interculturale; promuovere la cultura mediterranea ed il dialogo interculturale nelle regioni e nei Paesi mediterranei, il loro patrimonio storico, tangibile e immateriale, paesaggi e ambiente; promuovere attività di turismo culturale sostenibile e responsabile attraverso, tra l’altro, la valorizzazione dell’identità e della creatività; promuovere la rete internazionale della Rotta dei Fenici come pure il programma, le attività e i valori del Consiglio d’Europa; organizzare attività di ricerca relative al turismo e alla cultura, allo sviluppo locale sostenibile e all’aumento del mercato del lavoro connesso, inclusa la crescita delle nuove generazioni; promuovere e sostenere la tutela dei paesaggi culturali e delle tradizioni legate alla cultura mediterranea per preservarli come patrimonio comune dei Paesi e delle regioni.